KlimaHouseCamp: la seconda edizione

Fiera Bolzano ha presentato il 10 ottobre la seconda edizione del KlimahouseCamp a Milano: un evento dedicato alla condivisione dei temi ambientali con l'innovazione al centro.
Un format informale e interattivo nel segno del networking, nato sulla scia del know-how intrinseco alla cultura altoatesina che vede Klimahouse - fiore all’occhiello delle manifestazioni di Fiera Bolzano - promotore e catalizzatore di esperienze e professionalità di calibro internazionale. 
"Un nuovo modo di comunicare e di fare rete per aprirsi a un confronto sempre più ampio, costruttivo e proiettato al futuro che mette al centro il ruolo dell'edilizia nel sistema economicosociale", ha affermato Thomas Mur, Direttore di Fiera Bolzano nei saluti di apertura. "Uno sviluppo del settore che non può prescindere dall'innovazione, per un'edilizia sempre più efficiente". 
Un ruolo che negli ultimi anni assume sempre maggiore importanza, soprattutto nell'ambito delle ristrutturazioni, come illustrato dal Professor Niccolò Aste, Dept. of Architecture, Built Environment and Construction Engineering del Politecnico di Milano, e da Ulrich Santa, Direttore Agenzia CasaClima. "Risanamento ed efficienza energetica in edilizia: scenario e nuovi trend" è stato il dibattito che ha messo a confronto il mondo accademico con il mondo della certificazione energetica. A moderare, Marco Gisotti, giornalista, divulgatore, esperto di sostenibilità. 
E i dati parlano chiaro: nel 2016, il 79% del valore della produzione edile (110 miliardi di euro sui 139 totali) consiste in ristrutturazioni: 36,2 miliardi per la manutenzione ordinaria e 74,3 miliardi per quella straordinaria. Uno stimolo fondamentale è arrivato dagli incentivi fiscali che hanno favorito un'impennata delle ristrutturazioni attivate negli ultimi 10 anni, passando da 9 miliardi di euro nel 2007 a 28 miliardi. Nell’edilizia residenziale, solo nel 2016, si è toccato addirittura il 56,9% (Dati Symbola-Cresme 2017). I dati rivelano, inoltre, che le ristrutturazioni degli ultimi anni vanno di pari passo con scelte responsabili proiettate alla sostenibilità: secondo un’indagine Ipsos, infatti, l’84% degli italiani attribuisce un grande valore all’efficienza energetica degli edifici (per il 43% è “molto importante”, per il 41% “importante"). 
Una scelta responsabile che premia anche il portafogli: le abitazioni ristrutturate, infatti hanno un valore di vendita mediamente del 29% in più. Un esempio: se il valore medio delle abitazioni non ristrutturate è di 233.250 euro, le abitazioni ristrutturate salgono a 299.000 euro. Rispetto ad un investimento medio in ristrutturazioni di 14.500 euro per abitazione, si genera un valore netto aggiunto di oltre 50 mila €. Per città davvero efficienti, anche la progettazione urbana deve fare un passo in avanti: dallo Smart Building alle Smart Cities arrivando alla Smart Mobility. Proprio la mobilità sostenibile sarà uno dei temi caldi della prossima edizione di Klimahouse 2018 con un nuovo congresso dedicato alle visioni future. È già da alcuni anni, infatti, che la manifestazione fieristica ha iniziato ad allargare i propri orizzonti per una salvaguarda del territorio a 360° valorizzando innovazioni tecnologiche per la gestione urbana e offrendo una piattaforma di dialogo tra esperti di fama internazionale sui temi della rigenerazione ambientale, economica e sociale delle città. Per nuove modalità dell’abitare strettamente connesse a una nuova cultura della mobilità. 
"E' giunto il momento di sfruttare le sinergie tra questi due temi per parlare sempre più di città e di soluzioni ecosostenibili per l’urbanistica, in un’ottica di progettazione sempre più ampia e completa", ha commentato Mur, che ha aggiunto: "nell'ambito di Klimahouse abbiamo previsto Klimamobility, un congresso espressamente dedicato alla mobilità sostenibile che si svolgerà mercoledì 24 gennaio 2018 presso il nuovissimo parco tecnologico dell’Alto Adige NOI – Nature Of Innovation. Non mancherà l’esposizione di veicoli alternativi, tra ibridi, elettrici e ad idrogeno. Inoltre, grazie alla flotta di veicoli green del NOI, sarà facilissimo raggiungere il parco tecnologico, che dista solo qualche minuto a piedi dal centro fieristico di Fiera Bolzano". 
Innovazione come fil rouge di tutto l'evento, anche per il focus dal tema "Nature of living, nature of building: l’uomo al centro, tra tecnologia e design". Un dialogo tra Gianluigi Ricuperati, Direttore creativo di Domus Academy, Angela Tumino, Direttrice Osservatorio IoT Politecnico di Milano, e Luca Barbieri, giornalista ed esperto nel campo dell’innovazione. In questa occasione è stato confermato l'impegno di Klimahouse quale piattaforma per l'accelerazione del business per le startup e la seconda edizione del Klimahouse Innovation Day. 
“Il nostro sguardo è fortemente orientato al futuro", ha concluso Thomas Mur. “Grazie a un confronto diretto con il mondo della ricerca vogliamo portare avanti il percorso già fortemente consolidato di Klimahouse: un'integrazione di competenze di alto profilo per promuovere modelli innovativi e visionari che offrano nuovi stimoli al mercato".
© Copyright 2017. Edilizia in Rete - Privacy policy